Mario Balotelli vola a Liverpool: la cessione è ufficiale

mario-balotelliSembrava fosse destinato a restare a Milano dopo il disastroso Mondiale, ed invece Mario Balotelli diventerà a breve un calciatore del Liverpool. Un’affare durato all’incirca una settimana e che alla fine fa felici tutti: il Milan che si libera di un ingaggio pesante di un calciatore che negli schemi di Inzaghi proprio non rientrava, ed il Liverpool che trova così l’erede di Suarez.
La trattativa – L’accelerata si è avuta questa mattina. Mentre Balotelli si allenava con i suoi compagni a Milano, Galliani, Raiola e i dirigenti del Liverpool mettevano nero su bianco l’accordo. I Reds verseranno nelle casse del Milan 20 milioni di euro (fino a 2 mesi fa la valutazione di Supermario era 35 milioni), mentre all’attaccante andranno 6 milioni di euro a stagione.
Il ritorno al passato – C’è di nuovo la [/strong]Premier League sulla strada di Mario Balotelli dopo l’avventura con la maglia del Manchester City terminata dopo due stagioni e mezza con 30 gol all’attivo in 80 partite. Ritornato in Italia, nella sua squadra del cuore, il Milan, si sperava che Supermario potesse esplodere definitivamente, come le sue qualità fisiche e tecniche facevano pensare, ma invece nonostante i 30 gol in un anno e mezzo, la stella di Balotelli non ha mai preso a brillare sul serio.
La speranza, per lui e per la nazionale azzurra, è che a Liverpool trovi quell’ambiente che serve per ritornare al centro del panorama calcistico mondiale, e non soltanto per le sue “balotellate”. L’accordo prevede un biennale che gli farà guadagnare ogni anno circa un milione in più di quanto percepiva al Milan. Mancano soltanto le visite mediche e poi Balotelli potrà apporre la firma che darà ufficialmente inizio alla sua nuova avventura che, stando alle previsioni, dovrebbe cominciare lunedì prossimo.
Cosa succede al Milan – Ora la palla passa ad Adriano Galliani che dovrà cercare di sfruttare al meglio i 20 milioni incassati per dare ad Inzaghi i giocatori giusti per tornare in Europa. Tra gli obiettivi rossoneri ci sono il granata Alessio Cerci, il francese Rabiot e l’attaccante del Porto Jackson Martinez.

Advertisements

Calciomercato: gli affari dell’ultimo momento

balotelli al liverpool

Siamo ormai allo sprint conclusivo, altri 10 giorni e la sessione di calciomercato estiva chiuderà i battenti. Per molte squadre è il momento decisivo per puntare a qualche saldo di fine mercato o per sfoltire la rosa dei giocatori in esubero. Vediamo quali sono le principali news di calciomercato e le trattative che stanno tenendo banco.

La bomba delle ultime ore è scoppiata senza dubbio in casa Milan, dove il Liverpool è andato all’attacco di Mario Balotelli presentato un’offerta attorno ai 22 milioni di euro. Il club inglese propone un prestito oneroso con diritto di riscatto, il Milan gradirebbe invece un trasferimento definitivo e 25 milioni cash, l’accordo non è però lontano. L’eventuale cessione di Balotelli riapre anche la pista Cerci, che fino a ieri sembrava destinato all’Atletico Madrid. Galliani ha riaperto il fronte delle trattative con Urbano Cairo e nei prossimi giorni ci sarà un quadro più dettagliato della situazione.

Movimento anche in casa Napoli, dove le notizie di calciomercato sul web danno ormai per concluso l’acquisto di De Guzman. Il colpo a sorpresa è però quello che dovrebbe portare a Nastasic , che il Manchester City ha messo sul mercato ieri, difensore di caratura internazionale sul quale c’è l’interesse anche di Roma e Juventus. Per quando riguarda il fronte cessioni è già pronto a partire Pandev, il cui cartellino è in saldo, al quale potrebbe aggiungersi anche la cessione last minute di Dzemaili.

La Roma, come detto, è sulla pista Nastasic, anche se al momento non è stata presentata nessuna offerta per il giocatore. L’eventuale trattativa è bloccata dal futuro incerto di Mehdi Benatia, combattuto tra il rinnovo contrattuale ed un possibile trasferimento al Manchester United. In caso di cessione parte dei soldi ricavati andranno all’istante sul difensore del City. A trigoria potrebbe anche arrivare il brasiliano Luiz Adriano dello Shakhtar Donetsk, per il quale Sabatini ha un’offerta pronta da 16 milioni di euro.

Altre trattative sono quelle che potrebbero portare a Palermo il portiere Gabriel del Milan e l’esterno del Santos Emerson, il calciomercato catania vede invece in uscita Lodi, direzione Parma, per 3-4 milioni di euro più una contropartita tecnica. Il destino di Ruben Botta è invece quello di Verona, non è ancora ben chiaro però se sponda Hellas o Chievo, Minala è passato dalla Lazio al Bari, Roncaglia da Firenze potrebbe trasferirsi a Londra nel West Ham, prossima anche la partenza di Edu Vargas, che il Napoli ha dato in prestito al Qpr. Queste sono solo alcune delle principali notizie di mercato, nel giro di pochi giorni entreranno in lista senz’altro molti altri nomi, i classici cambi di casacca di fine estate.

Barcellona, mercato fermo fino al 2015

luis suarez al barcellona

Luis Suarez sarà l’ultimo acquisto che tutti i tifosi catalani vedranno, almeno fino al 2016. La Fifa si è infatti pronunciata sul ricorso che il Barcellona aveva presentato riguardo agli illeciti amministrativi nel tesseramento dei minorenni, confermando il verdetto di due sessioni a calciomercato fermo.

Le operazioni portate a termine questa estate, consentite grazie alla sospensione della pena per il ricorso in atto, sono quindi le ultime di cui i tifosi del Barcellona potranno godere sino a Gennaio 2016, quando scadrà la squalifica. La commissione d’appello della Disciplinare della Fifa sulla tutela dei minori ha confermato la piena durata della squalifica che era stata data al Barcellona nel primo verdetto, con l’aggiunta di una multa pari a 450 mila franchi svizzeri.

La squalifica è veramente esemplare, dato che il club catalano avrà il mercato bloccato sia a livello nazionale che internazionale, sia per quanto riguarda gli acquisti che i parametri zero. Certo, la rosa del Barellona è di primissimo livello, ma un anno senza acquisti di certo non giova ad un team le cui ambizioni sono di competere ogni stagione per il traguardo massimo.
La società ha già fatto sapere di volersi appellare al Tribunale arbitrale di Losanna, l’ultimo grado di giudizio disponibile, al fine di eliminare o almeno ridurre il periodo della squalifica.

Il provvedimento imposto dalla Fifa nasce da alcune irregolarità sui tesseramenti dei giocatori minorenni, che sono consentiti solo nel caso in cui i genitori del ragazzo abbiano un lavoro in Spagna prima della firma del contratto.

L’unica magra consolazione è quella di aver potuto operare sul mercato quest’estate, portando al Camp Nou un piccolo regalo da 80 milioni di euro.

Calciomercato Milan, le news

milanAnche per il Milan la stagione del calciomercato è infuocata. Bisogna inserire in squadra volti nuovi che vadano ad aumentare il livello tecnico.
Il Milan è in contatto con il Real Madrid per acquistare Diego Lopez.
Un acquisto per rafforzare le corsie esterne potrebbe essere Pablo Armero (giocatore del West Ham) e le voci che si susseguono lo danno sempre più per certo.
Novità anche in porta rossonera, infatti è in arrivo dal Genoa Mattia Perin.
Il Milan starebbe facendo il filo anche a Goran Pandev del Napoli ma in questo caso non si sa ancora molto.
Altro giocatore sul quale il Milan ha posato gli occhi è Cerci del Torino.
Non si fanno solo acquisti però, si pensano anche alle cessioni e tra queste c’è Robson de Souza (o Robinho) che se venduto darebbe modo al Milan di investire in entrata.
Un altro giocatore che sembra debba uscire è Kevin Constant, il Milan starebbe già trattando con il Trabzonbspor.
Ci sono voci secondo le quali l’Empoli sarebbe interessata a Saponara, staremo a vedere nei prossimi giorni se ci saranno ulteriori sviluppi.
Rimani sul nostro sito per le ultime news di calciomercato del Milan AC. Troverai anche le news del calciomercato del Bari.

Milan, pista Lamela

erik lamela milanAl raduno a Casa Milan di ieri Adriano Galliani, intervistato dai giornalisti, si è lasciato scappare una frase che ha scatenato subito il toto giocatore. “Mercato? Ne prenderemo uno forte” – sono state le parole dell’Ad rossonero. Secondo alcune voci vicine al Milan il giocatore in questione potrebbe essere Erik Lamela, ex Roma ora in forze al Tottenham.

Il trequartista argentino, portato a Londra nella scorsa stagione per sostituire Gareth Bale (il colpo di calcio mercato europeo da 100 milioni), ha deluso le tante aspettative createsi attorno alla sua figura, senza mai riuscire ad ambientarsi completamente. Per questo motivo Lamela sarebbe prontissimo a tornare in Italia, dopo l’anno alla Roma che lo ha lanciato, e la destinazione Milan sarebbe più che gradita.
A Milano l’interesse per il giocatore c’è, considerato da Galliani un grande talento e fortemente voluto anche dal neo mister Filippo Inzaghi. L’argentino è in cima alla lista dei desideri ora più che mai, dopo che la pista che portava a Iturbe è del tutto sfumata e si sta complicando anche quella che porta ad Alessio Cerci, che Cairo vorrebbe trattenere a Torino per giocare l’Europa League.

La volontà del club rossonero sarebbe quella di puntare sul trasferimento a titolo definitivo, evitando la politica dei prestiti con diritto di riscatto molto utilizzata negli ultimi anni. Il prezzo del cartellino di Lamela, che ha fatto appena 1 goal in 17 presenze nella scorsa stagione, è sicuramente inferiore ai 30 milioni spesi dal club londinese per portarlo via da Roma solo un anno fa, ma non sarà comunque più basso di 15 milioni. Il Milan spera di ottenere un forte sconto dal Tottenham, che vorrebbe liberarsi della scomoda presenza, offrendo poi al giocatore un contratto sui 4 milioni di euro a stagione.

A sbloccare la trattativa potrebbe essere anche la cessione di Mario Balotelli al Galatasaray, il club dopo aver assunto Cesare Prandelli come allenatore, si è infatti interessato negli ultimi giorni al cartellino della punta italiana, che vorrebbe portare in Turchia.

Per ulteriori informazioni sull’affare Lamala, per i risultati partite di oggi di Serie A e per altri aggiornamenti sul calciomercato italiano, rimanete sintonizzati sul nostro blog. Nel corso dei prossimi giorni seguiremo tutte le trattative più importanti ed i ritiri delle varie squadre della Serie A.

Blackout Brasile

brasile foto del tifoso con la coppa

Quella di ieri sera è una partita che rimarrà nella storia, a lungo impressa nella mente di brasiliani e non. Mai si era vista la squadra ospitante del Mondiale, per di più grande favorita, cadere così fragorosamente. Ho scelto “Blackout Brasile” come titolo dell’articolo, perché davvero è ciò che meglio descrive cosa è si è visto in campo, in un 7-1 che ha dell’incredibile.

Nel Brasile erano assenti Thiago Silva e Neymar, è vero, ma prima del fischio iniziale David Luiz e compagni sembravano carichi, vogliosi di vincere anche per l’asso brasiliano che era a casa infortunato (con una vertebra rotta rimediata nei quarti di finale). Questa convinzione è durata però molto poco, perché dopo il goal di Muller, che su calcio d’angolo si libera della marcatura e si trova solo davanti al portiere, il Brasile cade psicologicamente e non si riprende più. Blackout totale. 20 minuti d’inferno, che vedono la Germania dominare il campo, fare quello che preferisce nell’area avversaria, irridere un Brasile che perde palloni facili e d’un tratto non ha più idee e non riesce a mettere in fila 3 passaggi consecutivi. Piovono i goal di Klose, Kroos, ancora Kroos e Kedhira, un 5-0 pesantissimo.
Le squadre rientrano negli spogliatoi con 60 mila persone ammutolite sugli spalti, alcune delle quali in lacrime. Al rientro in campo si accomodano in panchina Hulk e Fernandinho, ma il risultato non cambia. Il Brasile prova qualche affondo per rendere il risultato meno amaro, ma Neuer para tutto e la difesa tedesca copre bene. La Germania però non si accontenta di difendere, ma riparte in contropiede e fa male; se cinque non bastavano arrivano anche il 6-0 e 7-0, messi a segno dal neo entrato Schurrle. A Belo Horizonte gli uomini di Scolari attendono solo il fischio finale, nell’ultimo minute c’è spazio per il goal di Oscar, che però nulla cambia in quella che è la peggior sconfitta nella storia della Selecao.

7-1, la sesta coppa del mondo persa, la finalissima al Maracanà, lo stadio dei brasiliani, che sfuma del tutto. Una sconfitta ci può stare, è vero, ma il modo in cui è arrivata ha dell’incredibile, con Felipe Scolari primo imputato della disfatta. Il Brasile del bel calcio di Ronaldo, Rivaldo e Ronaldinho, quello che accendeva gli animi con il calcio champagne, appartiene ormai al passato, il Brasile di oggi ha veramente poca tecnica, soprattutto se manca Neymar. La Germania porta invece a compimento un progetto a lungo termine, un sistema di gioco collaudato, con palleggiatori di qualità e giovani di talento. Ora i tedeschi sono i grandi favoriti e si lanciano alla caccia della quarta stella mondiale.

Immobile: Barcellona o Borussia?

ciro immobile tra borussia e barcellonaDalle ultimissime notizie di calcio italiano appare sempre più chiaro come l’uomo mercato del momento si Ciro Immobile, primo candidato per sostituire Lewandowski al Borussia Dortmund e da qualche giorno entrato nelle grazie di Luis Enrique, neo allenatore del Barcellona. L’asta è quindi aperta, col Torino che poco può per trattenere il calciatore dalle sirene di mercato dei top club europei.

Il giocatore sembra al momento tranquillo, dichiarandosi estraneo alle news calcio mercato almeno sino alle fine dei Mondiali brasiliani, ai quali è dedicata tutta l’attenzione. Nel frattempo Mundo Deportivo da il giocatore molto vicino al club catalano, grazie al forte interessamento proprio dell’ex tecnico della Roma Luis Enrique, con 20 milioni sul piatto delle offerte.
Il giocatore, capocannoniere della Serie A, ha però quasi raggiunto un accordo di massima col Borussia Dortmund, indicato come sostituto ideale di Robert Lewandowski, pronto ad unirsi alla corte di Guardiola. Questo al momento è l’ostacolo più grande, dato che il giocatore gradirebbe entrambe le piazze, ma soprattutto la possibilità di mettersi in luce in un panorama importante come quello della Champions League.

Luis Enrique è alla ricerca di una punta giovane, mobile, che sappia inserirsi negli spazi ed abbia buon fiuto del goal sotto porta, e Ciro Immobile corrisponde perfettamente alla descrizione. L’unica incognita rimane lo spazio che la punta della nazionale di Prandelli avrebbe a disposizione nel Barca dei super campioni, con giocatori del calibro di Messi e Neymar, nonostante la probabile cessione di Sanchez. Da questo punto di vista il Borussia garantirebbe un posto da titolare in una squadra forse meno blasonata, ma che negli ultimi anni ha dato prova di grande qualità e valorizzazione dei giovani, raggiungendo traguardi importanti come uno Scudetto ed una finale di Champions con giocatori ben meno altisonanti di quelli annoverati nella rosa del Barcellona.

Lo staff di Ciro, ora concentrato nella preparazione Azzurra per il mondiale, fa sapere come il giocatore gradirebbe arrivare in Brasile con il futuro già deciso, si aspetta quindi un verdetto entro 10 giorni. Nel frattempo Juventus e Torino, che hanno in comproprietà il cartellino, aspettano offerte sul tavolo, con l’addio ormai segnato del calciatore napoletano. Alla Juve l’interesse del Barcellona non dispiace di certo, dato l’ormai palese interessamento dei bianconeri proprio per il catalano uscente Alxis Sanchez. Non resta che aspettare qualche giorno…

100 milioni di sterline per il calciatore Suarez

100 milioni per luis suarez

La stampa spagnola e quella inglese parla di rumor molto interessanti: difatti, sembra che il Real sia interessato nuovamente a Suarez, calciatore che potrebbe arrivare a costare una cifra spaventosa.

Se davvero fosse così, vorrebbe dire che Luis Suarez è il primo giocatore della storia che arriva a superare la soglia dei 100 milioni di sterline – circa 120 milioni di euro – per il suo acquisto. Dopo una stagione condotta egregiamente nella squadra dei Reds, il giocatore sembra esser conteso anche dal Real che non può fare a meno di ammirare lo stile e la tecnica di quest’ultimo.
Il capocannoniere della Premier League con 29 gol ha fatto piazzare la squadra prima in classifica, in attesa che il City recuperi gli altri match. Ad ogni modo, stando a quanto si preannuncia, non sarà una trattativa facile per il Real che si ritrova puntualmente a cercare i suoi giocatori in giro per l’Europa. Riuscirà nell’intento o si troverà di fronte ad un muro?

by Melody Laurino

Il portiere del Napoli rassicura i fan su Instagram

operazione per rafaelIl portiere del Napoli, Rafael, ha voluto condividere con i suoi fan uno scatto fotografico dall’ospedale, eseguita dopo l’operazione al ginocchio.

“L’operazione al ginocchio è andata bene!” E’ quanto fa sapere il portiere del Napoli in seguito all’operazione condotta al ginocchio. Il messaggio è stato condiviso direttamente sul profilo ufficiale del giocatore partenopeo, con tanto di foto e didascalia che riporta un ringraziamento a Dio e la sua esultazione per l’intervento andato bene.

Il portiere brasiliano Rafael si trova comunque alla fine della sua stagione, ma possiamo affermare che il suo recupero a Swansea potrà certamente essere più tranquillo e proseguire senza alcun rammarico per non essere in campo con i suoi compagni. Rafael, arrivato al Napoli nella finestra estiva del calcio mercato italiano, ha disputato solo 8 partite di calcio in Serie A, ma con il possibile addio di Pepe Reina, corteggiato dal Barcellona, potrebbe rivelarsi un rientro importantissimo per la stagione 2014, candidato eccellente per la difesa della porta azzurra da titolare.

Ad ogni modo, va sottolineato come i social network vengano sempre di più utilizzati dai campioni del calcio per comunicare con i propri tifosi. Non trovate che questo sia veramente interessante?

by Melody Laurino

Kakà vola alla squadra dell’Orlando City

sport-calcio-calciomercato-01Ebbene sì, il Milan si deve proprio rassegnare poiché il suo calciatore Riccardo Kakà lasciarà la squadra dei rossoneri per entrare nell’Orlando City.

Sembra esserci un primo campanello d’allarme per la squadra dei rossoneri che si ritrova con l’insicurezza di non avere più nel suo team un calciatore come Riccardo Kakà. Lo stesso, difatti, ha messo in forse la sua presenza nella squadra del Milan, poiché sembra che entrerà ufficialmente nella squadra dell’Orlando City.
Stando a quanto si legge sul quotidiano spagnolo AS, il giocatore avrebbe già trovato un accordo con la squadra statunitense e lo stesso potrebbe farne già parte dal prossimo anno. La squadra in questione è proprietà del miliardario brasiliano Flavio Augusto Silva, tra l’altro amico proprio di Kakà.
Non resta che attendere la conferma definitiva da parte del calciatore dei rossoneri o dallo stesso proprietario dell’Orlando City. Che cosa farà il nostro Riccardo?

Melody Laurino